Il dizionario -
degli studenti

accidente [ac-ci-dèn-te] nome masch. (plur. accidenti) [etimologia: dal part. pres. latino accidente(m), ‘che accade, succede’]. [1] Quello che accade per caso, senza una ragione apparente; avvenimento imprevisto e generalmente spiacevole:  gli accidenti della vita; e a ricordarmi di quella mi tira Messina poco innanzi ricordata, dove l’accidente avvenne (Boccaccio). [2] In medicina, fenomeno morboso (cioè relativo a una malattia) improvviso e imprevisto; complicazione:  ti prenderai un accidente, se esci senza ombrello; accidente cerebrovascolare. Nel linguaggio comune, colpo apoplettico:   gli è preso un accidente; di qui l’imprecazione  ti venga, venisse un accidente e simili; le espressioni  augurare, mandare un accidente, e l’esclamazione  accidenti! [3] In senso figurato, si dice di una persona molto vivace o testarda o che crei spesso fastidi:  quell’accidente di ragazzo! [4] Nella filosofia antica, qualsiasi proprietà che non faccia parte stabilmente e necessariamente di un essere (contrapposto a sostanza). [5] In musica, segno, messo davanti a una nota, che ne indica l’alterazione, ascendente o discendente, di uno o di due semitoni: diesis (♯) e doppio diesis (alterazioni ascendenti), bemolle (♭) e doppio bemolle (alterazioni discendenti), bequadro (♮) (alterazione annullata).