Il dizionario -
degli studenti

parallelo [pa-ral-lè-lo] agg. o nome masch. (plur. paralleli) [etimologia: dal latino parallelu(m), proveniente da una parola greca composta da parà «presso»+ àllelos «l’un l’altro»)]. agg. Che procede nella direzione di qualcos’altro mantenendosi sempre alla stessa distanza, senza mai incrociarlo: strade parallele; file parallele. nome [1] Confronto, paragone: fare un parallelo tra due eventi o argomenti. [2] In geografia, ciascuna delle circonferenze immaginarie parallele all’equatore (che è il parallelo fondamentale o 0). I paralleli sono espressi in gradi, da 0° (equatore) a 90° (polo), per ciascun emisfero. Si parla quindi di paralleli a nord o a sud dell’equatore. Il parallelo su cui si trova un punto della Terra indica la sua latitudine, cioè la distanza dall’equatore (a nord o a sud): l’Italia è attraversata dal 45° parallelo nord; il confine tra le due Coree si trova sul 38° parallelo nord. L’insieme dei paralleli e dei meridiani è il reticolo geografico.