Il dizionario -
degli studenti

pogrom [pò-grom] nome masch. invariabile [etimologia: dal russo, parola composta dal prefisso po-, che indica il compimento di un’azione e dal verbo gromit, che significa devastare, saccheggiare]. [1] In storia indica una violenta rivolta popolare indirizzata contro gli ebrei che vivevano nell’impero russo al tempo degli zar e in altre regioni dell’Europa orientale; contro la popolazione ebraica erano compiuti massacri e saccheggi, spesso incoraggiati dalle autorità politiche e civili per motivi economici e politici, mascherati da ragioni religiose: nel 1881 nella città di Kiev scoppiò un violento pogrom che durò tre giorni. [2] Qualsiasi azione di violenta persecuzione organizzata con l’appoggio più o meno esplicito delle autorità contro minoranze etniche o religiose: l’assalto della popolazione del quartiere contro il campo Rom è stato definito dai giornalisti un pogrom antizigano.