Il dizionario -
degli studenti

rivoluzione

rivoluzione [ri-vo-lu-zió-ne], nome femm. (plur. rivoluzioni) [etimologia: dal latino tardo revolutione(m) «rivolgimento»]. [1] In politica, la parola indica un cambiamento profondo dell’ordine sociale e del governo precedenti. Questo cambiamento avviene per lo più in modo violento ed è guidato da un gruppo di persone:  con la presa della Bastiglia è scoppiata la Rivoluzione Francese; la Rivoluzione Americana ha portato all’indipendenza degli Stati Uniti dall’Inghilterra. [2] In un senso più ampio, la parola indica un cambiamento sociale, economico e culturale, anche non violento, che dura nel tempo:  con la rivoluzione del Neolitico, l’uomo ha iniziato a praticare l’agricoltura ed è passato dalla vita nomade alla vita sedentaria; con la nascita delle prime fabbriche c’è stata una grande rivoluzione nel modo di produrre. [3] Situazione di disordine e di confusione:  i due gemellini hanno portato la rivoluzione in casa. [4] In astronomia, la parola indica il moto di un corpo celeste (pianeta e satellite) rispetto al suo centro di gravitazione, per esempio della Terra rispetto al Sole. Il periodo di rivoluzione è il tempo impiegato per compiere il giro completo:  il periodo di rivoluzione della Terra intorno al Sole corrisponde a circa 365 giorni.