Il dizionario -
degli studenti

schizzo [schìz-zo] nome masch. (plur. schizzi) [etimologia: derivato di schizzare]. [1] Lo schizzare; il liquido schizzato e la macchia che produce:  uno schizzo d’acqua, di acido, di olio bollente; una pagina coperta da schizzi di inchiostro. || Piccola quantità di liquore che si aggiunge a una bevanda:  un caffè con uno schizzo di grappa. [2] Disegno tratteggiato in modo rapido e essenziale per fissare un tema:  buttare giù uno schizzo. || Descrizione breve e sommaria:  fare lo schizzo della situazione. || Stesura di un testo incompleta e ridotta, che può essere modificata:  lo schizzo di un romanzo. [3] Nel linguaggio familiare, persona molto svelta:  quel ragazzo è uno schizzo || Salto rapido e improvviso. [4] Nel gergo (= linguaggio particolare usato da un gruppo o da una categoria di persone che ha la necessità di non essere capita da chi è al di fuori) dei tossicodipendenti, dose minima di droga.