Il dizionario -
degli studenti

borghesia [bor-ghe-sì-a] nome femm. (plur. borghesie) [etimologia: derivato, attraverso la mediazione del francese bourgeois «borghese», da borgo]. [1] Dopo l’anno Mille, la classe sociale formata soprattutto da artigiani, mercanti, banchieri, avvocati, medici, che vive e lavora nella propria bottega che si trova nei borghi, i nuovi quartieri nati fuori delle mura del castello e delle città:  le città abbandonate durante il Medioevo si ripopolano e rifioriscono grazie alla ripresa dei commerci da parte della borghesia. [2] Dopo la rivoluzione industriale, l’insieme dei proprietari delle fabbriche:  secondo Marx la borghesia si arricchisce sfruttando il lavoro della classe operaia. [3] Dal XIX secolo, l’insieme degli appartenenti al ceto medio che vivono grazie al loro lavoro:  nell’Ottocento la borghesia sostituisce la nobiltà nella gestione del potere. || alta borghesia: industriali, banchieri, proprietari terrieri. || piccola borghesia: impiegati, artigiani.