Il dizionario -
degli studenti

diesis [di-è-sis] nome masch. invariabile [etimologia: dal latino diesi(m), che a sua volta deriva dal greco dìesis «intervallo, passaggio»]. Segno musicale () che, se viene messo davanti a una nota, ne alza l’intonazione di un semitono, cioè di mezzo tono. Il suo valore è annullato dal segno chiamato bequadro ():  Gustav Mahler compose la celebre Sinfonia n. 5 in do diesis minore.