Il dizionario -
degli studenti

nota [nò-ta] nome femm. (plur. note) [etimologia: dal latino nota(m)]. [1] Comunicazione scritta da un insegnante per segnalare un comportamento negativo di uno studente:   le note sul registro determinano una valutazione negativa del comportamento in pagella. || nota di merito: annotazione positiva. [2] Suono musicale e segno che lo rappresenta:   le note musicali sono sette;   sai leggere le note? || dolenti note: la parte più sgradevole di un fatto, un episodio, un discorso; l’espressione viene da un celebre verso della Divina commedia di Dante, in cui indica i lamenti di dolore delle anime che si trovano nell’inferno: «Ora incomincian le dolenti note / a farmisi sentire» || nota stonata: comportamento inadeguato, che causa disagio. [3] La spiegazione di una parola o il commento di una parte del testo che si trova a margine o in fondo alla pagina ed è contrassegnata da un numerino:   le note a piè di pagina aiutano a capire meglio il testo. || nota introduttiva: breve testo all’inizio di un libro che contiene informazioni utili alla lettura. [4] Breve appunto che si scrive per ricordare qualche cosa:   prendiamo nota di tutto quello che serve per la festa. || degno di nota: che vale la pena ricordare, importante. [5] Segno particolare, dettaglio che fa la differenza:   l’arrivo di Giovanni ha portato una nota d’allegria alla serata. || nota bene (N.B.): segnalazione di una particolarità o di un’eccezione.