Il dizionario -
degli studenti

pala [pà-la] nome femm. (plur. pale) [etimologia: dal latino pala(m), dalla stessa radice di pangere, «conficcare»]. Il nome completo è pala d’altare. Nel linguaggio artistico, tavola di legno o di tela, di forma rettangolare, su cui è dipinta un’immagine sacra; può essere costituita da una lastra di pietra o di marmo scolpito o di metallo prezioso lavorato; può essere inquadrata da una cornice. La pala è posta sulla parete alle spalle dell’altare, verticalmente rispetto al piano dell’altare, nel mezzo, dietro al tabernacolo (il contenitore decorato che si trova sopra l’altare all’interno del quale sono conservate le ostie consacrate). Durante la Messa, che in passato il sacerdote celebrava tenendo le spalle ai fedeli, la pala d’altare costituiva il punto di convergenza degli sguardi dei fedeli. Per questo ruolo importante che rivestiva nella decorazione delle chiese, la pala d’altare generalmente rappresentava le figure fondamentali della Madonna col Bambino o Cristo, affiancate dai Santi, ed era riccamente decorata. La pala può essere formata da più pannelli separati, uniti da un’unica cornice: in questo caso, si chiama ‘polittico’. La pala d’altare è detta anche ancóna.