Il dizionario -
degli studenti

timbro [tìm-bro] nome maschile (plur. timbri) [derivato dal francese timbre «tamburo, campanello, bollo»]. [1] Strumento utilizzato per marcare una carta con bolli, cifre, date o altre scritte tramite un rilievo in gomma o in metallo che può essere inchiostrato; la parola indica anche ciò che viene impresso dallo strumento:  prima di recapitare una lettera, l’ufficio postale appone un timbro con la data. [2] In musica la parola indica la caratteristica in base alla quale è possibile distinguere due suoni che, pur essendo identici per altezza e intensità, sono emessi da sorgenti sonore (per esempio strumenti musicali o voci umane) diverse:  quando si è raffreddati il timbro della voce è nasale. [3] In senso figurato la parola indica la particolare atmosfera che caratterizza e contraddistingue un’opera letteraria e lo stile di un artista:  la poesia leopardiana ha un timbro inconfondibile.