Il dizionario -
degli studenti

carattere [ca-ràt-te-re] nome masch. (plur. caratteri) [etimologia: dal latino charactere(m)]. [1] Segno inciso a cui si attribuisce un significato: i caratteri magici. [2] Lettera dell’alfabeto scritta o stampata: carattere maiuscolo, minuscolo. [3] Forma delle lettere specifica di un alfabeto o dei segni d’una scrittura: ] l’archeologo francese Champollion decifrò i caratteri geroglifici nel 1822. [4]. Piccolo parallelepipedo (al tempo dell’invenzione della stampa in legno, poi in metallo) che aveva in rilievo su una delle facce una lettera da stampare sulla carta; ora indica varie forme di scrittura: nel 1455 Johannes Gutenberg inventò la stampa a caratteri mobili; il carattere Times New Roman è molto elegante. [5] In informatica, simbolo usato nel linguaggio dei computer per rappresentare singole informazioni: ] l’ASCII (American Standard Code for Information Interchange) è stato il primo codice per la codifica di caratteri. [6] Tratto distintivo, caratteristica propria che differenzia una persona, un organismo, un fenomeno collettivo, un oggetto: i trattati di carattere scientifico sono difficili da leggere; è una riunione a carattere familiare. [7]. Insieme delle caratteristiche psicologiche che definiscono una personalità: Mario ha un carattere forte || essere un uomo, una donna di carattere, avere un carattere forte, deciso; romanzo, commedia di carattere, che presentano personaggi dalla personalità accuratamente rappresentata.