Il dizionario -
degli studenti

ghetto [ghét-to] nome masch. (plur. ghetti) [etimologia: dal veneziano gheto, cioè «fonderia», «getto», luogo dove a Venezia si gettavano e si fondevano i metalli: qui, dal 1516, furono trasferiti tutti gli ebrei della città]. [1] Quartiere in cui, a partire dal XVI secolo, gli ebrei dovevano abitare:  la guida accompagnò i turisti a visitare il ghetto di Roma; la rivolta scoppiata nel ghetto di Varsavia nel 1943 fu brutalmente repressa dai nazisti. [2] Quartiere povero o malfamato di grandi città in cui vivono persone appartenenti per lo più a minoranze emarginate socialmente:  Harlem era considerato il ghetto nero di New York. Detto anche, per contrasto, di un ambiente elegante e ricco, separato dal resto della comunità:  un ghetto dorato per soli ricchi. [3] In senso figurato, situazione di isolamento e di emarginazione sociale e politica:  solo attraverso l’istruzione diventa possibile uscire dal ghetto.